Sara Lorenzini

Sara Lorenzini è professore associato in Storia contemporanea al Dipartimento di Lettere e Filosofia e alla School of International Studies dell’Università di Trento. Si occupa di storia della guerra fredda, decolonizzazione, rapporti nord-sud e, recentemente, di storia dell’ambiente.

Ha un lungo curriculum di ricerca e didattica all’estero, in qualità di visiting professor o visiting scholar, fra gli al Weatherhead Center, Harvard University (2016-17), LSE-Ideas (2015), Universität der Bundeswehr e  University of Economics Prague (2014), European University Institute e Universität Konstanz (2012).

È nel comitato scientifico degli Annali Ugo La Malfa e degli Annali Fondazione Einaudi e nel comitato scientifico di “LEONES, Collana di Area Studies”, oltre a svolgere continuativamente attività di peer review per le principali riviste internazionali del suo settore, fra cui Cold War History, Journal of Cold War Studies, Diplomacy and Statecraft, Contemporary European History, The International History Review, oltre che per Palgrave Macmillan e Berghan Books.

Attualmente sta terminando una monografia dal titolo A Global History of Development: A Cold War Project that Still Governs the World, sotto contratto con Princeton University Press, in uscita nel 2019. Fra i suoi libri si ricordano fra gli altri, Una strana guerra fredda. Lo sviluppo e le relazioni Nord-Sud (Bologna: Il Mulino, 2017), L’Italia e il trattato di pace del 1947 (Bologna: Il Mulino, 2007) e la cura dell’edizione critica del II e del IV volume degli “Scritti e discorsi politici” di Alcide De Gasperi.