Claudia Giurintano


Claudia Giurintano è professore ordinario di Storia delle dottrine politiche presso il Dipartimento di Scienze politiche e delle relazioni internazionali (DEMS) dell’Università di Palermo. È Coordinatore del Corso di Studi interclasse in Scienze delle amministrazioni e delle organizzazioni. E’ il delegato alla didattica della Scuola delle Scienze Giuridiche ed economico sociali e delegato alla didattica del Dipartimento DEMS. E’ membro del Direttivo dell’Associazione Italiana degli Storici delle dottrine politiche, membro della International Commission for the History of Representative and Parliamentary Institutions. È caporedattore della rivista «Storia e Politica»; fa parte del collegio dei docenti del dottorato di ricerca internazionale in Modelli per la programmazione e il controllo a supporto delle politiche e strategie nella Pubblica Amministrazione.

Tra le numerose pubblicazioni: Ignazio Torregrossa, carità cristiana e giustizia sociale (collana Cattolici nella società siciliana, diretta da Cataldo Naro, Torino, SEI, 1996); Società e Stato in Nicola Spedalieri (Palermo – São Paulo, Ila Palma, 1998); Socialismo romantico in Matteo Teresi, presentazione di Eugenio Guccione (Palermo – São Paulo, Ila Palma, 1999); L’idea di democrazia in Auguste Ott, (Torino, G. Giappichelli Editore, 2003); Riformismo e liberalismo in Augustin Cochin (1823-1872), (Collana “Politica e Storia” diretta da Carlo Carini, Firenze, Centro Editoriale Toscano, 2007); La «Res Publica» (1931-1933) di Francesco Luigi Ferrari. Contributi storici e politico-dottrinali, (Collana “Politeia” diretta da Salvo Mastellone, Firenze, Centro Editoriale Toscano, 2009); Augustin Cochin e il Correspondant. Scritti sulla “Questione italiana” (1860-1862), («Politica e Storia – Saggi e testi», collana fondata da Salvo Mastellone, Firenze, Centro Editoriale Toscano, 2012); L’abolizione della schiavitù nelle colonie francesi. Il rapporto della commissione Broglie (1840-1843), (Temi di Storia, Milano, FrancoAngeli, 2016).